Epicondilite: come scegliere la gomitiera
Taglia, materiale e chiusura. Senza non si può stare e guarire è più doloroso

È conosciuta come gomito del tennista ed è un’infiammazione dolorosa dei tendini del gomito. L’epicondilite è una patologia talora passeggera, talora prolungata nel tempo, accompagnata da un dolore forte e invalidante anche dei movimenti quotidiani. L’uso di una fascia o di un tutore è la soluzione più efficace per accompagnare la guarigione o il mantenimento ed evitare, nei casi più gravi, di dover ricorrere alla chirurgia.

Perché una fascia
Continuare a sovraccaricare muscoli e tendini infiammati non fa che aumentare l’infiammazione e il dolore. Utilizzare un tutore allevia lo sforzo ‘tutelando’, appunto, la muscolatura: tenendola al caldo e proteggendo i muscoli lesionati proprio durante i movimenti che li possono infiammare ulteriormente.
L’epicondilite colpisce infatti non solo gli sportivi –e non solo i tennisti– ma tutti coloro che usano in modo intensivo le braccia sovraccaricando in particolare i gomiti, spesso inavvertitamente ma inevitabilmente: ne sono colpiti anche casalinghe e persone che lavorando molte al computer.

Elasticità e robustezza
La proposta di Safte si differenzia a seconda delle esigenze specifiche che il medico indica al paziente. La gomitiera con Power Band Taping della linea Orione assicura, durante il movimento, supporto e stabilità alle articolazioni, alleviando il carico ai muscoli e riducendone così la fatica. È disponibile in 4 differenti taglie ed è realizzata con un innovativo tessuto sottile e leggero abbinato a materiali elastomerici che assicurano vestibilità e traspirabilità.

Fascia regolabile con pressore
La soluzione medicale può talvolta essere una fascia che includa un pressore specifico per l’epicondilite. La linea Orione propone due differenti soluzioni, entrambe adattabili alla misura del gomito del paziente. Lo scopo è agire nel punto interessato senza dover apportare tensioni eccessive ed evitando di compromettere il flusso sanguineo e le fasce muscolari.
La fascia pressore con cuscinetto posizionabile in gel è un bracciale per epicondilite che si posiziona a circa 3 cm dal gomito e che ha al proprio interno un cuscinetto in materiale visco elastico posizionabile secondo le proprie necessità per mezzo del fissaggio a velcro unito al cinturino non elastico ed alla parte termoplastica.
L’alternativa è un pressore
per epicondilite con cuscinetto posizionabile e inserto in silicone. Anche in questo caso di tratta di un bracciale –che si posiziona sempre a circa 3 cm dal gomito– che contiene un cuscinetto posizionabile secondo le proprie necessità per mezzo del fissaggio a velcro unito al cinturino non elastico ed alla parte termoplastica.