Ernia inguinale: sintomi e cause, chirurgia e contenzione
Fastidiosa, spesso pericolosa, va accompagnata da adeguati indumenti contenitivi

Quella per la riparazione di una ernia inguinale è l’operazione più eseguita nelle sale operatorie del mondo, ma nondimeno intimorisce in pazienti in attesa, anche se molto di più dovrebbero intimorire le possibili complicanze di una cattiva gestione del problema o il suo ripresentarsi nel tempo.
L’ernia inguinale semplice, bilaterale o recidiva, è la fuoriuscita una parte di viscere pur piccola generalmente e all’inizio poco dolorosa– che può essere grasso addominale o una parte dell’intestino tenue. La strozzatura e il blocco intestinale sono invece le due conseguenze più pericolose.

Dolore, gonfiore, senso di pesantezza all’inguine, rigonfiamento che sparisce da sdraiati
L’ernia inguinale si manifesta con sintomi abbastanza riconoscibili perché per lo più accompagnati da un rigonfiamento nel punto di fuoriuscita del viscere; un rigonfiamento che in fase iniziale tende a sparire quando si è sdraiati. Colpisce maggiormente gli uomini a motivo della conformazione del canale inguinale maschile, anche se non esclude le donne. E con l’età tende ad aumentare anche la probabilità di manifestazione.
L’ernia inguinale non ha una soluzione medica, ma solo chirurgica. È invece piuttosto diffuso che il medico decida, per specifiche necessità o possibili complicanze, di non operare un paziente o attendere. Risulta quindi indispensabile l’utilizzo di slip per ernia inguinale: per la contenzione dell’ernia stessa per evitare l’aggravarsi di una situazione, nel periodo post-operatorio e nel mantenimento per evitare recidive.

Slip contenitivi, azione e prevenzione preziose
Lo slip per ernia inguinale è l’ausilio, anzi l’indumento, che opportunamente accompagna per un periodo più o meno lungo la persona che soffra a causa di un’ernia. L’offerta, in particolare nella Linea Orione di Safte, è ormai specifica e si può individuare il prodotto più efficace per il proprio problema.
L’adeguato abbinamento di filati di puro cotone ed elastomeri fa sì che il capo acquistato mantenga inalterata nel tempo la fondamentale capacità contenitiva. Il medico indicherà infatti sempre al paziente il tipo di contenzione che deve ricercare a seconda dell’utilizzo pre-operatorio, post operatorio, preventivo o di mantenimento: e il paziente potrà individuare  uno slip per ernia o uno slip ad azione contenitiva elevata, oppure orientarsi su modelli più alti, o ancora modelli utilizzabili oltre che nel periodo post-operatorio anche abitualmente durante l’attività sportiva o pratica.